Design-for-bits-and-atoms2

XT1 | Design for bits and atoms

Condividi XT

Descrizione

La convergenza tra gli atomi e i bit pone nuove sfide nell’ambito della progettazione di prodotti, servizi e interfacce. 

Quali sono queste sfide e quali le metodologie a supporto per progettare le nuove tipologie di interfacce? Come creare ponti di significato tra il mondo fisico e quello virtuale? Come creare oggetti connessi con i quali le persone possano instaurare relazioni profonde?

Se ne è parlato in questa prima occasione di approfondimento sul futuro della progettazione di prodotti, servizi e interfacce legati alla convergenza tra atomi e bit.

Explore Talk on “Design for bits and atoms” è stato il primo di una serie di 3 “Explore Talks” dedicati alle relazioni tra design (inteso come progettazione) e tecnologia.

INFO

Data 9 aprile 2015
Orario 18.30 – 20.30
Luogo Teatro di Copernico, Milano
Indirizzo Via Copernico, 38 – Milano

Bits and Atoms

Nome Valeria
Cognome Murru
Professione Strategic Designer
Azienda Coppa+Landini

Design for Relationships

Progettare per bit ed atomi spesso porta ad un eccessivo focus sulla tecnologia. Il ruolo del designer è quello di interpretare bisogni e contesti e di creare oggetti con cui possiamo avere delle relazioni profonde.

Leggi l’articolo di approfondimento dal nostro blog >

Andrea Landini

Nome Andrea
Cognome Landini
Professione Co-founder e Strategist
Azienda Coppa+Landini

Caso Nike: usare i gears e i dati per connettere

Nel contesto della IoT uno dei fattori critici di successo è la creazione di ponti di significato tra fisico e digitale all’interno dell’universo del brand.

Questo continuo rimando tra i due livelli è il valore aggiunto del sistema prodotto-servizio che crea significato per gli utenti e mantiene vivo il loro interesse.

La presentazione ha avuto come focus gli ‘ecosistemi’ fisico-digitali che hanno determinato il successo di brand community internazionali come Nike Plus.

Leggi l’articolo di approfondimento dal nostro blog >

marcello-coppa

Nome Marcello
Cognome Coppa
Professione CEO e Co-founder
Azienda Coppa+Landini

Design in a data-rich world

Gartner stima che entro il 2020 gli oggetti connessi in uso diventeranno 25 miliardi. Questi oggetti connessi stanno producendo una grande quantità di dati a livello mondiale.

La grande sfida cui sono chiamati i designer è saper trasformare i dati in saggezza e in soluzioni orientate al futuro, facendo leva sulla conoscenza pregressa.

Leggi l’articolo di approfondimento dal nostro blog >

Sono intervenuti:
Carlo Brianza

Nome Carlo
Cognome Brianza
Ruolo Founder e CEO
Azienda La Comanda

Massimo Bondanza

Nome Massimo
Cognome Bondanza
Ruolo Co-founder
Azienda CPUSH

Rimani informato

Iscriviti alla nostra newsletter

 Vuoi partecipare?

Diventa sponsor, speaker, organizza il tuo XT

Vuoi maggiori informazioni su questo Explore Talk?
Scrivi a xt@coppalandini.com

Condividi XT

Leave a Reply